La guerra per il giornale

Una pessima maniera per iniziare la giornata?
Beh, ad esempio quando al bar, alle 6 del mattino, ti ritrovi con il desiderio di scatenare una rissa.
Allora, io al bar ci resto al massimo 5 minuti, prendo una brioche ed un cappuccino e poi vado al lavoro e, in questo breve lasso di tempo, non mi dispiace buttare un occhio al giornale, specialmente alla Gazzetta di Reggio, giusto per curiosare su fatti locali.

Il problema è che, nel bar dove vado io, selezionato tra i tanti per la scelta e la qualità dei dolci e per l’ottimo cappuccino, c’è questo lurido bastardo signore che arriva sempre prima di me, ordina un caffè macchiato, un gnocchino al lardo ed un bicchiere d’acqua gassato grande, poi si impossessa della gazzetta, si siede al tavolo e non la sgancia più.
Addirittura se deve andare in bagno, lascia la giacca per marcare la sedia e mette il bicchiere sul giornale.

ladro-di-giornali

Voi non avere idea di quando mi faccia incazzare questa cosa.

Dalla prossima settimana punto la sveglia mezz’ora prima, mi piazzo al tavolo dove si siede sempre lui e non gli sgancio il giornale fino a che non lo vedo diventare verde!

La guerra per il giornale

Uno stolto ladro di cellulari

Mi hanno segnalato una storia che, nella sua tristezza, è davvero buffissima.
Nel giugno 2013 ad un ragazzo (?), mentre era sulla metro di Milano hanno rubato il cellulare.
Poche settimane dopo, il malcapitato si è ritrovato foto sconosciute sul suo account dropbox.
Praticamente il ladro, ogni volta che scatta una foto con il cellulare rubato, ne manda una copia nell’account del derubato.
Ed il derubato cos’ha fatto? A mò di sputtanamento ha deciso di pubblicarle su un Tumblr!
Favoloso vero?
Condivido volentieri il link, chissà che, con il passaparola, qualcuno riconosca i personaggi ritratti!

http://secretlifeofathieffrommilan.tumblr.com/

Questo il testo riportato sul sito:

At the beginning of June 2013, while I was riding on the bus in Milan, a stranger opened my rucksack’s pocket and stole my phone. After a couple of weeks, I’ve found in my dropbox account some pictures of this guy, who is no longer a stranger. Instead, I invite you to get to know him better through the fancy pictures he takes of his life

Uno stolto ladro di cellulari

WordPress nuovo

WordPress cambia, evolve, diventa sempre più dinamico, mentre i contenuti continuano a peggiorare.
Nessuno ha più voglia di bloggare, non c’è tempo, non c’è interesse, solo pagine veloci, microtweet, tutta roba da leggere soprappensiero, come la vita accettata in distrattezza.
Frasi fatte? Sicuramente!
Però io, da vecchio (ex?) blogger (perché io faccio parte dei vecchi blogger giusto?), posso dire che mi mancano quei momenti di lettura, soprattutto dei commenti, momenti da leggere e rileggere, momenti in cui scambiare idee, conoscere amici nuovi e, soprattutto, condividere passioni, a volte anche litigando.

I nuovi fiammanti social network, con tutto l’amore e l’odio che provo per loro, hanno fagocitato qualsiasi cosa, e adesso tutti scrivono, ma nessuno si ferma più a leggere.

Non so perché sto ricominciando a riempire queste pagine con qualcosa che nessuno leggerà, forse perché mi manca questo spazio, il rituale dell’editor da compilare, o forse perché, proprio come la prima volta che ho scritto qualcosa nel mio blog, continuo ad essere affascinato dall’onanismo cibernetico.

WordPress nuovo

Army of Lovers – Rockin’ the Ride

Jean-Pierre Barda in forma smagliante, Alexander Bard sempre inquietante e La Camilla che non becca un playback manco a pagarla.

La canzone mi fa mediamente cagare, ma loro continuano ad essermi molto simpatici, e la Svezia un paese dove vorrei andare in vacanza quanto prima!

Voglio un gruppo così anche sul palco di Sanremo! :)

(Grazie a Marcello per la segnalazione)

Video

Blue James – Flashdance

Blue James, tesoro di Larvotto, vieni qui, siediti sulle mie gambe che ti spiego due cose.
Certe canzoni non si devono toccare, ma se proprio vuoi metterci le mani, almeno fallo bene.
Che è sta lagna? Questa versione sta al ballo come Nicki Minaj sta alla sobrietà.
Dov’è la passione?
Dov’è l’energia che ti faceva venire voglia di spostare tutti i mobili in casa e poi provare a fare il salto con la capriola?

Fai così, studiati questo video, poi butti via quella brutta coveraccia e dici “scusate, ricomincio”.
Poi rifai il tutto, aggiusti il finale e lo fai più esaltante, ma soprattutto non la canti come se stessi recitando una messa.
Chiaro?
Fai tutto questo ed io sarò fuori dallo studio di registrazione con un mazzo di rose ad aspettarti :)

Video