Internet: step back in time

Il mio primo collegamento in internet direi che è stato nel 1997.
Era un contratto con la telecom, la connessione era a 32 kb, e per tutto questo pagavo un canone annuale (se non ricordo male erano circa 300.000 lire) al quale dovevo aggiungere gli scatti della chiamata.
Sono passati poco più di dieci anni, eppure a me sembrano un tempo infinito, forse perché sono cambiate tantissime cose e, se ripenso a quel periodo mi sembra preistoria.

I blog non esistevano, eppure c’era tutto uno scambio di materiale (fuffa ovviamente) che correva di mail in mail.

Questa piccola prefazione per dire che, spulciando tra il materiale salvato in questi anni, sono arrivato ad una cartella chiamata “outlook allegati”.
Mi è sembrato di aprire un antico forziere, nel quale ho trovato roba polverosa e dimenticata.

Bene, visto che vanno tanto di moda, ho deciso di inaugurare una rubrica dedicata al revival di internet, una sorta di “come eravamo”, in cui proverò a riproporre alcune vecchie minchiate che tanto mi piacevano.

Ecco la prima

“Apri Word e scrivi questa misteriosa stringa:
=rand(200,99)
poi premi invio”

Allora, a me funziona ancora, mentre nella versione di word del mio ragazzo no.
Se anche a voi non succede niente e siete curiosi di sapere che segreto si nasconde dietro a questa frase, cliccate qui.

La seconda minchiata è un file audio.
Pesa meno di 200K, ma se ripenso al tempo che mi mettevo per scaricarlo mi viene freddo 🙂
Cliccate qui sotto:

La giusta cura

Bene, aper adesso direi che basta, se avete file simili da segnalare, passate subito voce.
Io intanto cerco una presentatrice sufficientemente orrenda ed un nome per questa pseudo rubrichetta.