L’amara fine di un simil-punk

Mi sono sempre definito “alternativo” e non mi riferisco ad un mero aspetto esteriore, che spesso è semplicemente un guscio, ma alternativo interiormente, sia per le scelte che ho fatto, sia per il modo in cui, tra spintoni e gomitate, mi sono ritagliato il mio spazio in questo cazzo di mondo. Con gli anni ho … Continue reading L’amara fine di un simil-punk