Step back in time

Il mio vicino sta sistemando il giardino.
Io sono rimasto dieci minuti affacciato al balcone per respirare l’odore dell’erba tagliata, un profumo che mi riporta indietro alla mia infanzia in campagna, quando insieme ad alcuni amici avevamo il nostro “rifugio segreto” nel quale sognavamo di costruire dischi volanti, di combattere contro misteriosi animali, di trovare il tesoro sicuramente sepolto vicino al grosso albero ed anche, pi├╣ semplicemente, di come alzare la gonna a Rossana senza prenderci un ceffone.

Mi stupisco sempre di come, a volte, basti davvero poco per farmi stare bene ­čÖé