Tag Archives: template

Lavori in corso

(tanto per cambiare)

Il fatto è che sono stato chiuso in casa per tre giorni e così mi è presa la smania.
Oggi ho ravanato per il web in cerca di una ispirazione, voglio cambiare un po’ di cose ma, come al solito, non ho nemmeno io le idee chiare su cosa fare.

Per adesso userò questo tema, molto minimale e si accettano scommesse su quanto tempo resisto prima di smantellarlo :)

Il fatto è che sono indeciso tra una grafica “cazzara” e colorata, oppure una serissima, tutta ben divisa ed ordinata.
Ah beh, questi sì che sono problemi eh?

Mmmm, cercate di capirmi, ho passato gli ultimi giorni seduto sul cesso, sono debilitato :)

Esperti di internet, aiuto!!!

Non so bene cosa sia successo al mio blog, forse la maledizione delle fan di Marco Carta, il fatto è che succedono cose strane.
Quando provo a caricare un nuovo template per fare prove, lo metto nell’apposita cartella, vado nel pannello, lo attivo e nella mia homepage appare questa scritta:

Fatal error: Call to undefined function: add_shortcode() in /web/htdocs/www.larvotto.com/home/wp-content/themes/blogtxt/functions.php on line 807

Ecco, dopo di che non c’è più verso di fare nulla.
Non cambia più nemmeno template, l’unica maniera è cancellarlo e far tornare quello di default.
Boh? :(

Ridatemi il file css!

Va bene che siamo in italia, terra di spaghetti-mandolino-mafia o, per essere più moderni, terra di vaticano-fascisti-xenofobi-mafia (anche perhé, a dirla tutta, il mandolino non lo sa suonare nessuno), ma adesso anche i file iniziamo a rubare?
Me ne stavo bello tranquillo a godermi il mio template quando, senza che io abbia fatto nulla di strano, mi sono ritrovato con un blog che non si caricava.

Completamente in preda al panico ho contattato immediatamente il servizio assistenza di Aruba:

Larvotto: “Buongiorno, da qualche tempo ho problemi con la visualizzazione del mio sito”
Esperta Aruba: “E’ che il suo blog straborda di cazzate. Lo sa quanto ci mette a un video a caricarsi?”
Larvotto “Signorina, questa non è una risposta, guardi che io le cazzate ce le ho sempre messe, solo che, fino a pochi giorni fa, le caricava tutte senza problemi”.
Esperta Aruba: “Guardi, io le ho fatto la radiografia alla pagina e, da quello che vedo, il suo blog si distrae cercando un file css… signor Larvotto, dove cazzo lo ha infilato quel file eh?”
Larvotto: “Ma guardi, non saprei, era qui un attimo fa… forse mentre spolveravo… ma è davvero così importante? Guardi che, dal grafico che mi ha mandato, si vede che ci sono rallentamenti anche sui vostri server”
Esperta Aruba: “Signor Larvotto, ma che cazzo dice, guardi che i nostri server sono perfetti, tutto funziona senza problemi, lavoriamo insieme in delicata armonia ed io sono pure una gran figa!”
Larvotto: “Guardi, non lo metto in dubbio, il fatto è che, senza che io abbia fatto nulla, mi sono ritrovato il blog impallato, ecco, volevo sapere…”
Esperta Aruba
: “Ma lo sa che Lei, caro il mio signor Larvotto, è veramente uno stracciacazzi? Adesso le rispiego, la sua cazzo di pagina cerca di caricare un file css che adesso non c’è più, quindi, anziché rompere i coglioni a me, perché non prova a cambiare il template?”.

Ecco, io il template l’ho cambiato, ed effettivamente sembra che parte del problema sia risolto, a questo punto resta da chiarire il mistero del file scomparso.
Chi cazzo si è fregato il mio file css eh? :-[

Web, free template ed altri disastri

Anche se con qualche problema, il vecchio blog è stato assimilato e, quelli più attenti, avranno notato che adesso l’archivio arriva fino a settembre 2003 (uaua-uau!).
I post sono stati trasferiti dal vecchio dblog a wordpress utilizzando uno script fatto da lui, una roba strana che ha trasformato il vecchio larvotto in un robo di 13 mega, successivamente diviso in più parti ed infine uplodato.
Non posso dirvi di più perché io non ho capito un cazzo di cosa è stato fatto, ma quello che conta è il risultato vero? :)

Ed al proposito, ho notato che alcuni articoli, non ho ancora capito come mai, sono stati caricati solo in parte, quindi, chi ne trovasse qualcuno è pregato di segnalarlo.
(Lauta ricompensa)

Finalmente la mia paginetta inizia a riprendere forma, anche se, a dire il vero, ci sono ancora molte cose che vorrei sistemare, sia a livello di template (sono indeciso su quale taglio grafico tenere), che di plugin.
Ed al proposito, mi scuso con tutti quelli a cui sto rompicchiando le palle. Il fatto è che ogni volta che trovo una cosetta sfiziosa, la vorrei anche io, e così inizio ad inviare minacciose mail dove esigo informazioni… vero Antonio? :D

Ed ora una qualche domandina:
Girovagando per la rete sono capitato su MyBlogLog, ho provato ad iscrivermi ma ho scoperto con orrore che il nick “larvotto” era già utilizzato.
Inferocito come Mastella sono subito andato a vedere chi era il testadicazzo che aveva usato il mio nick, ed ho così scoperto che il maledetto ero io :(
Ecco, qualcuno riesce, con parole semplici, a spiegarmi cosa cazzo ci si fa con MyBlogLog?
Ed inoltre, qualcuno riesce a spiegarmi, sempre con parole semplici, perché io mi iscrivo ovunque, senza nemmeno sapere a chi sto inviando i miei dati?
Grazie :)

Lavori in corso

E’ tutta la sera che smanetto con il blog e devo dire che, tra codici e tabelle, inizio ad avere mal di testa.

Dunque:
- Sto installando mille plugin
- Ho passato lo stile css al setaccio
- Ho spippettato con photoshop
- Ho fatto fumare Captain FTP
- Ho (ri)fatto la pagina dei links (la trovate in alto)

Bene, a questo punto aspetto i commenti e, mi raccomando, fate come zonasedna, sparate a zero :D

La nuova casina

Dopo aver vagliato mille tipi di hosting ed aver consumato almeno due dei miei tre neuroni.
Dopo aver scoperto che installare wordpress non è difficile (soprattutto se a farlo è il tuo ragazzo, mentre tu guardi lo schermo come fosse un acquario).
Dopo aver passato in rassegna un numero esorbitante di possibili template.
Dopo aver scoperto che il primo era il migliore.
Dopo aver cercato una immagine da utilizzare come banner.
Dopo aver bevuto una bottiglia da 1,5 litri di coca cola con conseguente serie di rutti stile scaricatore di porto… sono finalmente riuscito a schiacciare il bottone magico, quello che mi permette di dividere a metà il mio spazio web.
Da una parte c’è il server windows con installato sopra il buon vecchio dBlog, mentre dall’altra c’è il server linux con la nuova piattaforma, questa.

Aggiornate i feed, inizia oggi il nuovo blog del larvotto.
Fate tutti ciao con la manina.

Il vecchio sito lo trovate a questo indirizzo “http://win.larvotto.com”.